Omnium Genevoise: Selva tre volte d’argento nei nazionali…svizzeri.

Le difficili condizioni dovute al COVID19 non hanno fermato gli organizzatori svizzeri dall’annuale appuntamento con l’Omnium Genevoise che quest’anno è stata anche occasione per assegnare i titoli nazionali elvetici maschili e femminili di scratch, eliminazione e point race. Mentre la gara maschile ha visto la partecipazione di soli atleti rossocrociati, le gare femminile sono state trasformate in gare internazionali con assegnazione di maglia e dunque FrancescaSelva e Giorgia Bonetti hanno partecipato a queste competizioni aperte alle migliori atlete elvetiche.

Francesca Selva dimostra di essere in crescita continua e nella scratch si gioca la volata per la vittoria con Aline Seitz atleta più volte convocata nella nazionale rossocrociata, vincitrice in Coppa del Mondo in questa specialità e già Campionessa nazionale dell’Omnium e della madison. Ottimo il sesto posto della giovane Giorgia Bonetti, sempre in crescita e che nella gara protegge l’uscita finale della compagna con un sapiente gioco di squadra. Nella gara a eliminazione è sempre la Seitz ad imporsi su Francesca Selva che non riesce a preparare bene la volata finale anche a causa della penultima eliminazione tra due compagne di team che la lascia leggermente attardata.
Nella “sua” corsa a punti l’atleta veneziana parte un po’ in ritardo lasciando alla Seitz le prime volate ma prima di metà gara riprende il suo abituale atteggiamento e si impone sulla svizzera anticipando e vincendo sesta, settima e ottava volata raggiungendo la svizzera in testa. Il nono sprint però vede lo zero della giovane del T°RED FACTORY RACING – HARDSKIN in una caccia condotta da Giorgia Bonetti che si insedia al 4° posto a due volate dalla fine. Selva e Seitz si dividono il primo e il secondo posto anche nella volata 10 e 11 ma proprio dopo il penultimo sprint a soli sette giri dalla fine sul punteggio di 59 Seitz 52 Selva l’atleta di Gaggio prova il tutto per tutto uscendo da sola in un tentativo di caccia che le garantirebbe la vittoria. Gli ultimi 6 giri sono da Cardiopalma con l’Italiana che recupera metri su metri alla svizzera impietrita dal coraggio di Selva che al suono della campana è certa di raggiungere quota 62 punti e di scavalcare in classifica la Seitz cui basta tuttavia un 3° posto nello sprint finale per restare in testa. Ma nel rettilineo prima della Campana Selva sembra essere nella coda del gruppo e solo una volata che allunga le atlete in fila indiana non le permette di guadagnare i 20 punti che con la conquista del giro le avrebbero dato la vittoria. La Seitz chiude seconda e con 65 punti sui 62 della Selva conquista gara e titolo particolarmente sofferto. Nell’ultimo sprint a punteggio doppio con il 4° posto Emeline Jacolino supera gorgia Bonetti in classifica a pari punti (ma meglio piazzata nella volata finale).

Si chiude con tre secondi posti questa avventura delle gare individuali per Francesca Selva e due sesti e un quinto posto per una Giorgia Bonetti in costante crescita.