Berlino, 13 Maggio 2018 – Inizia sabato pomeriggio, in occasione della manifestazione VELOTHON, la RAD RACE Berlinese per il T°RED FACTORY RACING. I cinque alfieri della squadra blu sono stati invitati a spettacolari prove su un anello predisposto intorno alla porta di Brandeburgo offrendo uno spettacolo unico con le loro Manaia. Sfida di velocità con il Campione del Mondo Robert Fosterman che è stato sfidato da Claudio Campi sui 200 metri da fermo in un duello alla pari utilizzando solo una gamba. Il Campione Italiano paralimpico ha vinto la sfida seguito poi dal tentativo di Marco Cecchinato. I cinque con anche Alex Verardo, Piergiacomo Marcolina e Facundo Lezica hanno dato vita a uno spettacolo entusiasmante con un’esibizione dietro derny finita in parata a braccia alzate con il pubblico in delirio.
Ma siamo al “race day”.
Sono quasi 600 i partenti alla RAD RACE quello che è diventato il vero e proprio Campionato Mondiale Fixed e che ogni anno propone una gara in linea di 42.195 chilometri (come una maratona) con tratti autostradali, tratti urbani e il passaggio all’interno dell’aeroporto Tempelhofes Feld
La quarta edizione di RAD RACE Fixed42 World Championships è stata una gara elettrizzante, fin dall’inizio. Dal primo momento in autostrada, la velocità è salita a oltre 50 km / h. Molti corridori hanno cercato di formare una fuga, ma le squadre hanno lavorato in modo compatto.
Adrien Merkt // Team Schindelhauer-Gates è andato in fuga da solo per diversi chilometri fino al boarder di Berlino e soltanto gli scatti di FAcundo Lezica non gli hanno permesso di mettere tra lui e il plotone un gap maggiore di 10-15 secondi.
A Berlino tutti sono di nuovo insieme fino a Tempelhofes Feld.
Il vecchio aeroporto è sempre un punto cruciale della corsa.
Tutti i più forti si sono schierati in testa al gruppo con una rasoiata di Lezica che insieme a Nico Hesslich ha preso la testa con qualche metro di vantaggio Davide Viganó, Alessandro Mariani, Francesco Martucci e Marco Cecchinato. Sempre compatto il team T°RED FACTORY RACING con Marcolina e Verardo a coprire le azioni di tutte le squadre per riprendere Lezica e Claudio Campi che recupera posti fino ad entrare nei primi 100.
Nico Hesslich ha approfittato nell’ingresso in città per guadagnare qualche metro su Lezica. I due hanno mantenuto un vantaggio di 15 secondi fino a 3 chilometri dal finale quando il gruppo ha ripreso l’argentino e il corridore di 8Bar ha continuato la sua corsa verso il traguardo da solo.
I treni per le volate del Team Bahumer, Cinelli, IRD e T°RED hanno lavorato quindi per completare il podio negato da una spettacolare caduta fortunatamente senza conseguenze ad Alex Verardo che ha costretto Marco Cecchinato e Piergiacomo Marcolina a stringere i denti fino al traguardo con Cecchinato che guadagna la 6° posizione con una volata lunghissima a pochissimi centesimi dal podio colto da Alessandro Mariani (IRD) e Davide Viganò (Cinelli).